Articoli

8

1

mag, 2018

Malawi, i nostri volontari ancora “on the road”

By: | Tags: | Comments: 0

Gianni, Elisa e Maria – i volontari dell’Associazione Protezione Civile Torchiarolo che il 22 aprile scorso sono partiti da Brindisi per raggiungere il Malawi e dare continuità a quel progetto iniziato nel 2017 – continuano il loro impegno nel fornire supporto e sostegno alle popolazioni locali.

Dopo un primo giorno di assestamento, necessario per smaltire le numerose ore di volo e per prendere consapevolezza della diversità del luogo che li ha accolti, i tre volontari si sono subito messi a lavoro per attuare le molte iniziative previste nei giorni di permanenza.

 

La prima fase del viaggio – che è ancora in corso – è stata dedicata essenzialmente alle attività di ricognizione e controllo delle opere realizzate nell’anno precedente. Gianni, Elisa e Maria hanno subito incontrato le famiglie e i bambini della prima pre-school, inaugurata proprio dai volontari Apcvt nel villaggio di Nthanda. Grazie a momenti di gioco e di condivisione, sono riusciti a riallacciare quei rapporti di fiducia con la popolazione locale, necessari per costruire una base solida su cui poi innestare i numerosi progetti da realizzare.

 

La consegna delle maglie con il logo dell’Associazione e la donazione di giochi per i più piccoli sono stati accompagnati anche da iniziative volte all’educazione della popolazione, come la cura di se stessi, che parte principalmente dall’apprendimento di alcune usanze per noi considerate quasi banali, come il lavarsi i denti ogni giorno, che però in Malawi passano in secondo piano, se rapportate alle numerose difficoltà che, chi ci vive, è costretto ad affrontare quotidianamente.

 

Non sono mancati momenti di interazione anche con gli adulti, grazie anche alla partecipazione dei volontari al meeting annuale, durante il quale i docenti locali, già formati in Malawi, hanno relazionato sulle attività scolastiche messe in atto e quelle future.

 

E poi, ancora, zaino in spalla e tanta buona volontà, Gianni, Elisa e Maria si sono rimessi in cammino, con l’entusiasmo dei primi giorni, per raggiungere l’ospedale di Zomba e poi l’orfanotrofio “Alleluya Care Center” di Namwera, dove hanno provveduto a consegnare il materiale raccolto in Italia: medicinali e alimenti, ma soprattutto sorrisi e speranza.

 

Annarita Cariello

 

1 2 3 4 5

You must be logged in to post a comment.